Il prete e l’artista: cronaca di un duetto speciale

“E’ stata un’emozione incredibile ascoltare don Gigi. Ma soprattutto è stato per me un grande onore stare sul palco con lui”.
Simone Cristicchi ha concluso così la serata di Arcidosso, nell’Amiata grossetano, prima di salutare il pubblico sulle note di “C’è tempo” di Ivano Fossati.
E’ stata una serata speciale, senza precedenti.
Il nostro don Luigi Verdi l’ha costruita prima raccontando il suo cammino personale, la crisi che ha vissuto e le scelte che lo hanno portato a fondare e a far crescere la Fraternità di Romena, e poi seminando alcuni semplici spunti sulla qualità del vivere e dell’amare che sono al centro degli incontri che sta sviluppando quest’anno, con il titolo “Le poche cose che contano”…

In sostanza Gigi ha fatto Gigi. Ma questa volta, ogni volta che chiudeva idealmente un argomento lo accompagnava la scia di un pianoforte e poi lo seguiva l’onda di emozione di una canzone.
L’artista romano, accompagnato dal suo gruppo, ha proposto alcune delle sue perle: da “Ti regalerò una rosa” a “Ultimo valzer”, ma ha pescato anche nel repertorio delle canzoni d’amore che aveva preparato per il concerto di Romena a luglio: “La cura” di Battiato, “La donna cannone” di De Gregori,  “Emozioni” di Mogol-Battisti.
Esecuzioni delicate, palpitanti. Una meraviglia.
Musica e parole si sono così abbracciate nel silenzio fresco e attento di una serata che è volata via in un attimo lasciando però un tesoro profondo di di bellezza e di umanità.

Cristicchi, padrone di casa (è lui il direttore artistico del festival Narrastorie al cui interno era collocata questa serata) ha spiegato di aver incontrato don Gigi e Romena appena un anno fa: “Ma questo prete – ha spiegato con slang toscano – m’è subito garbato un monte!”. E’ nato così questo duetto speciale. E chissà, forse è anche nato un nuovo modo di parlare delle cose che contano.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...